Cuore e carattere Canicattì. Caccamo rimontato e battuto 3 - 2

Canicattì - Caccamo
Canicattì - Caccamo

Quinta vittoria casalinga consecutiva per il Canicattì che vince lo scontro diretto e aggancia il Caccamo in classifica. Un successo meritato per i ragazzi di Seby Catania che nel primo tempo vanno vicino al gol con Bognanni, colpiscono una traversa con Cordaro e si divorano tre gol a tu per tu, una con Treppiedi e due volte con Romeo. Va detto che, dopo l'occasione di Treppiedi, si accende un parapiglia che costa il cartellino rosso a Tedesco e Ventura. Quando mancano dieci secondi alla fine dei cinque minuti di recupero l'equilibrio si rompe ma a passare in vantaggio a sorpresa è il Caccamo con una punizione di Scillufo su cui è complice Di Paola che si lascia scivolare il pallone dalle mani. Un lampo improvviso che dà il vantaggio agli ospiti. Il Canicattì schiuma rabbia e rientra dagli spogliatoi attaccando a testa bassa e con Desi al posto di Bognanni. Proprio il nuovo entrato trova il pareggio al 17' ma mezzo gol è di Cordaro che recupera palla ,ne salta tre e finisce a terra in area, il pallone arriva a Desi che di piatto trova l'angolino lontano e batte Ceesay. Alla mezz'ora il Canicattì passa in vantaggio con una punizione fantascientifica di Francesco Maggio che dai 35 metri trova l'incrocio dei pali con un destro terrificante. Neanche il tempo di esultare che Virga trova il 2 - 2 a porta libera dopo aver saltato Di Paola. Ma è ancora Cordaro a prendersi la squadra sulle spalle e con un'altra grande giocata personale si procura un rigore che Cipolla non spreca. Settimo gol stagionale e Canicattì che passa in vantaggio meritatamente e fa sua una partita importantissima in chiave playoff, "la prima di quindici finali" come detto da mister Catania.

Sebastiano Borzellino