Canicattì, un poker per ripartire

Canicattì Calcio
Canicattì Calcio

Il Canicattì Calcio pone fine alla "crisi" di ottobre (4 sconfitte e un pareggio) battendo 4 - 1 l'Alba Alcamo. Una vittoria netta, una prestazione convincente che scaccia i fantasmi dell'ultimo periodo e forse potrà servire per riprendere la marcia verso i piani alti della classifica. Sono i leader dello spogliatoio a firmare questa vittoria. Infatti non è e non può essere un caso che i gol che incanalano la partita portano la firma di Treppiedi e Cipolla, rispettivamente capitano e vice, e di Maggio alla terza stagione in biancorosso. Partono fortissimo i ragazzi di Catania che con Sangiorgio cercano la porta due volte nei primi quattro minuti e con Romeo che segna ma in fuorigioco. La partita si fa tattica e l'equilibrio viene rotto da un lampo improvviso di Treppiedi al 24' che dai 25 metri controlla e al volo di destro fulmina Croce. Il primo tempo racconta poco altro. Nella ripresa l'Alcamo prova a chiudere nella propria metacampo il Canicattì che però all'undicesimo raddoppia con Cipolla che dal dischetto spiazza il portiere ospite capitalizzando un rigore procurato da Romeo. Passano cinque minuti e, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Sangiorgio di testa pesca Maggio che in piena area controlla e triplica. Il Canicattì si sente forse al sicuro e a metà della ripresa Perricone sfrutta una disattenzione difensiva per freddare Di Paola e ridare speranza ai bianconeri. Ma Romeo chiude i conti con una magia in rovesciata dal limite dell'area da far strabuzzare gli occhi. Vince con merito il Canicattì e la crisi, forse, è alle spalle.

Sebastiano Borzellino