Canicattì - Licata. Il primo round va ai padroni di casa. Decide Romeo

Canicattì - Licata
Canicattì - Licata
- 26392 letture

Il primo round degli ottavi di finale di Coppa Italia di Eccellenza va al Canicattì che al Carlotta Bordonaro batte il Licata 1 a 0 grazie al gol, siglato all'alba della partita, da Salvatore Romeo. E dire che dopo nemmeno un minuto il Licata era andato vicino al gol grazie a una percussione di Carioto conclusa però con un sinistro largo. Reazione immediata del Canicattì con Sangiorgio che raccoglie palla al limite dell'area e di sinistro impensierisce Lo Verde ma la palla finisce alta. Al 3' il Canicattì passa in vantaggio. Pirrotta nella propria metà campo recupera palla e apre per Bognanni che premia la sovrapposizione di Prestia che, trova il fondo, e pesca Romeo a due passi dalla porta licatese. Il numero 9 biancorosso non può sbagliare e porta il Canicattì in vantaggio. Pirrotta, inizialmente stranamente schierato largo a destra, va via in velocità a Evola in contropiede, entra in aria ma, a tu per tu con il portiere, viene chiuso da Lo Verde che concede solamente calcio d'angolo. Passano 10 minuti e il portiere gialloblù si esalta sulla conclusione dal limite di Accetta. Nei minuti di recupero è ancora il Canicattì a rendersi pericoloso con Sangiorgio il cui rilancio diventa un tiro che lo Verde smanaccia in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina Prestia in rovesciata va vicino al raddoppio e poi Cipolla non trova la deviazione vincente dal limite dell'area piccola. Nel secondo tempo, comprensibilmente, è il Licata a fare la partita ma non riesce quasi mai ad impensierire Drammeh. Al 23' Manuli ci prova dalla distanza ma il portiere biancorosso para facilmente. La più grande occasione per il Licata arriva al 31' con Drammeh che non controlla un cross, gli sfugge il pallone che arriva tra i piedi di Tumbarello che però, a porta praticamente sguarnita, colpisce male e calcia fuori. Non c'è più nulla da segnalare è così il Canicattì, dopo 4 minuti di recupero, porta a casa la sfida di andata di Coppa Italia di Eccellenza.

Sebastiano Borzellino